Partinico, Gazebo Lega pro Salvini: polemiche e tensioni

Postazione della Lega a Partinico per la raccolta di firme a sostegno del ministro degli Interni, Matteo Salvini, tensioni per una minaccia verbale di un cittadino sembra di origine magrebina, che avvicinandosi alla postazione avrebbe mimato il taglio della gola nei confronti dell’esponente leghista Maurizio Vaccaro, profferendo frasi in lingua araba e subito dopo dileguandosi. Presentata denuncia, le Forze dell’Ordine stanno indagando. Ma la giornata movimentata della raccolta firme, oltre 800, è stata segnata da due episodi che hanno suscitato polemiche e aspre critiche: un’esponente della Polizia di Stato, così come avvenuto ad Ascoli Piceno, ha firmato la petizione; desta stupore lo schierarsi della società di calcio Partinicaudace. Foto di gruppo con i ragazzi e la società nella scalinata del Duomo. “Oggi raccolta firme a Partinico a sostegno del Ministro Matteo Salvini!!!! – scrive la coordinatrice Katya Caravella – Grande entusiasmo e partecipazione al gazebo! Abbiamo raccolto in poche ore 850 firme con gente che ci ha raggiunto anche dai paesi limitrofi per firmare la petizione!!!! Sono veramente contenta del risultato perché è una vergogna indagare una persona per avere difeso i confini del proprio paese e che lotta per dare sicurezza agli italiani. Anche la squadra del Partinicaudace al nostro fianco a sostegno del Capitano !!!!”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: