Partinico: Conferenza su Luigi Sturzo al Rosariello con Mons. Michele Pennisi

Il 7 marzo, alle ore 18,30,  all’Oratorio del Rosariello a Partinico, si parlerà di Don Luigi Sturzo, iil prete di Caltagirone fondatore del Partito Popolare Italiano, famoso per l’appello ai “Liberi e Forti” il 18 gennaio di cento anni fa.  E’ la terza lezione del ciclo ‘Educarsi alla cittadinanza attiva’. Il Ciclo di conferenze, organizzato dall’acipretura di Partinico e coordinato da Mauro Nicolosi, si snoda lungo un percorso che và dalla Costituzione allo Stato di diritto, passando da due grandi figure della politica italiana (Don Luigi Sturzo ed Enrico Berlinguer. Altre lezioni tratteranno della Cittadinanza Attiva, delle libertà democratiche e delle agenzie educative del territorio.
“La conferenza di domani – dice Mauro Nicolosi –  tratterà il seguente argomento: “Esempi virtuosi in tempi di crisi. 1: Luigi Sturzo: libertà sociali e democrazia”. Relatore sarà L’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi; studioso di Sturzo e autore di una importante opera sul sacerdote e politico siciliano.”Luigi Sturzo (1871-1959),è stato un sacerdote e politico italiano di grande rilievo. Egli visse e operò in un momento particolarmente complesso della storia nazionale ed europea a cavallo tra ‘800 e ‘900. Formatosi nella Roma leonina, fonda nel 19190 il Partito Popolare, partito dei cattolici, ma programmaticamente autonomo rispetto alle gerarchie vaticane. Difensore strenuo della

Mauro Nicolosi

democrazia, si oppose con tutte le sue forze al nascente fascismo e poi, inascoltato, fu acerrimo oppositore del primo governo Mussolini, al quale presero parte come Ministri anche alcuni esponenti del partito studiano. Inviso a Mussolini, venne pregato dalle autorità (1924)vaticane a trasferirsi in Inghilterra, praticamente in esilio; un figlio fedele e sacerdote impegnato sacrificato sull’altare della riconciliazione suggellata pochi anni dopo dai ‘Patti Lateranensi’ (1929). La conferenza di Mons. Pennisi si incentrerà su un binomio essenziale

Oratorio del Rosariello. Partinico

del pensiero politico studiano (libertà sociali e democrazia). Pennisi, oltre ad essere l’Arcivescovo di Monreale, è uno dei più preparati studiosi di Sturzo e al Nostro ha dedicato una opera di grande valore scientifico. La Conferenza di inquadra nel ciclo’Educarsi alla cittadinanza attiva’ voluto da Mons.Salvatore Salvia per dare un contributo civile e civico alla città di Partinico”.

Antonio Catalfio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: