La Scalunera di Partinico nella città a gradini

La Scalunera prima della recente intervento di manutenzione

Una delle caratteristiche del centro urbano di Partinico è l’edificazione su diversi livelli altimetrici. Il piano di campagna sfalsato ha avuto come risultato la presenza di numerose e bellissime scalinate, alcune purtroppo soppresse nel corso della storia. Una di queste è la Scalunera, tra via Schiaffini e via Rosolino Pilo. Interessante il termine che può avere distinti significati. Scalunera è la gradinata dell’altare delle chiese, attestato a Palermo e Trapani, a Caltanissetta strada a gradini e anche tratto di terreno in pendìo con gradini, attestato a Castel di Lucio in provincia di Messina. A Partinico abbiamo quindi il significato di strada a gradini che spesso unisce due vie parallele a diversa altezza. Attestata anche la “Scalunera ra matrici” in questo caso la scalinata esterna che porta all’ingresso principale della Chiesa Madre. La Scalunera era luogo di giochi dei bambini che si cimentavano in discese spericolate a piedi o nelle biciclette per i gradoni acciottolati. Il pericolo delle discese infatti era divertimento, testimoniato da un altro termine che ci ricorda giochi antichi: la Sciddicalora, in questo caso lo scivolo, che come ci testimonia il Traina nel suo Vocabolario Siciliano “gioco fanciullesco consistente nello scivolare seduti in un luogo in pendenza e sdrucciolevole”.

Antonio Catalfio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: